A Baranzate un doposcuola per crescere

13 giugno 2016 di Arianna Plebani | tag: , , ,

condividi »

Incontro Don Paolo per la prima volta nell’estate 2014: alla Fondazione Mission Bambini è arrivata una richiesta di un finanziamento per il doposcuola Braccio di Ferro di Baranzate e vado a fare una chiacchierata con lui per capire meglio di cosa si tratta. Don Paolo mi accoglie nella sua casa, ma non restiamo lì molto a lungo: vuole che veda anche io cosa vuole dire vivere in quel quartiere.

DonPaolo

Don Paolo

Iniziamo così a camminare per le strade: in via Gorizia le etnie degli inquilini nei palazzoni di cemento sono ben 72. Praticamente lo conoscono tutti e Don Paolo si ferma a scambiare una battuta con ognuno di loro, accogliendoli con un ampio sorriso. Ma lui è solo il prete – ci tiene a precisare – il resto lo fanno i suoi collaboratori che sono tanti e ai quali insegna a diventare autonomi nell’ottica della corresponsabilità. Anche perché le attività sono tante e devono continuare anche dopo di lui: il doposcuola con i bambini e ragazzi, il laboratorio di cucito con le donne straniere, l’accoglienza dei parenti dei malati del vicino ospedale Sacco, la scuola di italiano, la distribuzione di cibo, la bottega solidale…

L’entusiasmo di Don Paolo è contagioso ed è proprio quello che permette di andare avanti, nonostante le difficoltà. Proprio pochi giorni fa hanno rubato al magazzino dell’oratorio e hanno portato via tutti i prodotti che erano stati donati per i bambini. La fiducia negli altri rimane comunque totale – ribadisce Don Paolo – perché solo unendo le forze raggiungeremo i nostri obiettivi.

Il progetto è stato approvato ed è il secondo anno che la Fondazione Mission Bambini sostiene il doposcuola a favore di un centinaio di bambini delle elementari e medie. Le porte sono aperte a italiani e stranieri e c’è la lista di attesa per poterci andare, perché non si tratta semplicemente di fare i compiti insieme. È un percorso per imparare ad avere fiducia in sé stessi, ad essere autonomi e a diventare i futuri cittadini di domani, in questo mondo così multietnico.

 

Dona il tuo 5×1000 a Mission Bambini

La Fondazione Mission Bambini, attraverso la campagna “Prima la scuola!”, ha deciso di dare un contributo per contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico in Italia, tramite il sostegno ai Centri di Aiuto allo Studio o Doposcuola e il sostegno ai Centri di Aggregazione Giovanile. In queste strutture vengono svolte e coordinate attività educative, culturali, ricreative e sportive in favore di bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 18 anni che frequentano le scuole dell’obbligo e medie superiori. I ragazzi frequentano questi centri nel pomeriggio, per fare i compiti, approfondire le materie in cui hanno delle lacune o semplicemente per stare tra coetanei in un ambiente positivo, sereno e stimolante. In particolare, i ragazzi immigrati trovano in questi Centri opportunità per imparare la lingua italiana e per integrarsi nella nostra società.

Firma nella casella del Volontariato e inserisci il codice fiscale della Fondazione Mission Bambini: 13022270154.