BIRMANIA: quanto è costata la missione

4 febbraio 2015 di Stefano Oltolini | tag: , , , , , ,

condividi »

Eccoci tornati dalla Birmania. E’ stata una missione bella e importante per ‪Mission Bambini‬ e per la campagna ‪#‎appiccicami‬ che dovrà raccogliere fondi per le missioni dei prossimi mesi.

Appena rientrato in ufficio il mio primo compito è rendicontare le spese e tirare alcune conclusioni. Ma quanto abbiamo speso per questa missione?

Abbiamo speso complessivamente 11.900 euro, tra viaggi aerei rigorosamente in economy, un hotel passabile a Yangon, i taxi per andare in ospedale e le cene per i medici, che sono venuti da volontari usando le loro ferie. Giusto per completezza, anch’io non prendo una lira in più da queste trasferte oltre il mio stipendio normale.

Abbiamo operato 7 casi complessi, e compiuto 35 visite approfondite di diagnostica. Ancora più importante, abbiamo proseguito il percorso di formazione per il team locale, che presto inizierà ad operare da solo i bambini cardiopatici.

Una operazione complessa in Italia costa mediamente 20.000 euro.
Il costo per operazione di questa missione è stato di 1.700 euro. 1.700 euro per salvare una vita ad un bambino. Francamente era difficile fare meglio.

Per il 2015 vorremmo salvare 250 bambini e la campagna #appiccicami è la prima e più importante iniziativa per raccogliere fondi. Dacci una mano anche tu:

invia un sms al 45504, entro il 18 febbraio!

– disegna un cuore blu su un post-it

appiccicalo dove vuoi e fagli una foto: sii divertente e creativo!

condividilo sui tuoi social invitando almeno 3 amici a fare altrettanto, utilizzando l’hashtag #Appiccicami