Dichiarazione dei redditi: i documenti da presentare

21 aprile 2015 di Chiara Parisi | tag: , , ,

condividi »

Consigli

E’ tempo di dichiarazione dei redditi!
C’è chi è autonomo ed in grado di effettuare la dichiarazione da solo. C’è chi preferisce invece affidarsi al commercialista o al centro CAF di fiducia per un supporto nella compilazione dei modelli.
In qualunque caso può essere utile riepilogare l’elenco dei principali documenti che devono essere raccolti per la stesura del Modello 730 o Unico.

Riportiamo qui un elenco sintetico senza avere la pretesa di essere esaustivi. La materia è molto complessa e le casistiche infinite, quindi, per maggiori informazioni, vi consigliamo di visitare il sito www.agenziaentrate.it dove troverete tutti i dettagli.

Ecco alcuni dei documenti da presentare per la dichiarazione dei redditi:

1) DOCUMENTAZIONE RELATIVA AI REDDITI PERCEPITI.
Certificazione Unica per dipendenti e pensionati, risultati contabili per i professionisti, affitti di terreni e fabbricati e altri.

2) ATTESTATI DI VERSAMENTO DELLE IMPOSTE.
Acconti e saldi dell’IRPEF, IRAP, INPS, cedolari secche e altri.

3) CONTRIBUTI VERSATI PER FAMILIARI A CARICO.
Spese di asili nido, assegno periodico al coniuge, attività sportive per ragazzi, istruzione e altri.

4) DOCUMENTAZIONE RELATIVA AGLI ONERI SOSTENUTI.
Interessi passivi mutuo, assicurazioni vita e infortuni, spese per riqualificazione energetica e del patrimonio edilizio, contratti di locazione.

5) SPESE SANITARIE.
Visite specialistiche, prestazioni medico generico, ticket per analisi e radiografie, visite veterinarie, scontrini acquisto farmaci da banco e altri.

6) EROGAZIONI LIBERALI.
A favore di ONLUS, associazioni sportive, attività culturali, partiti politici, società mutuo soccorso e altri.

All’interno della dichiarazione dei redditi è possibile scegliere la destinazione del proprio 5×1000 dell’Irpef.
Un’occasione importante per sostenere Mission Bambini!
Basta una firma, non costa nulla, ma per tanti bambini può fare la differenza.
Con il tuo 5×1000 infatti puoi garantire l’asilo a 500 bambini.

Purtroppo sono quasi 1 milione e mezzo i minori che oggi vivono in condizione di miseria nel nostro Paese.
Le loro famiglie, sempre più impoverite, oltre a tutti gli altri problemi non riescono a fare fronte alle rette degli asili, per cui solo 1 bambino su 5 oggi frequenta il nido.
Scegli di destinare il tuo 5X1000 a Mission Bambini. Anche grazie alla tua scelta, infatti, sosterremo il progetto “Un nido per ogni bambino” che fa nascere in Italia nuovi asili e potenzia quelli esistenti per offrire alle famiglie in condizioni disagiate la possibilità di affidare i propri bimbi a mani sicure.
Per garantire 500 posti al nido firma nella casella del Volontariato e inserisci il codice fiscale della Fondazione Mission Bambini

1 3 0 2 2 2 7 0 1 5 4

E ricorda che è possibile devolvere il 5×1000 anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi!
Compila la scheda fornita insieme al CUD dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione e consegnala in busta chiusa a un ufficio postale (che la riceverà gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti…).