A Genova un gelato davvero buono

28 luglio 2017 di Alex Gusella | tag:

condividi »

Lo scorso 21 luglio a Genova è stata inaugurata una gelateria che propone un gelato buono 2 volte: perché è squisito e perché è prodotto da ragazzi che provengono da situazioni di difficoltà e questa impresa sociale rappresenta il riscatto della loro vita.
La nuova gelateria “È Buono” è stata aperta a Genova Nervi grazie al contributo del Bando Occupiamoci! del 2015, promosso da Mission Bambini insieme ad altre fondazioni.
Noi c’eravamo: la giornata è stata l’occasione per conoscere lo staff di giovani che grazie a questo progetto hanno trovato un lavoro, oltre che per assaggiare un ottimo gelato!

La storia di Samia

Samia ha 30 anni ed è nata in Marocco. Ma vive in Italia da quando ne ha 12. “Genova mi ha accolta, letteralmente – ci racconta. Nel mio Paese mia madre non aveva la possibilità di tenermi con sé, e così sono arrivata qui per essere ospitata in una comunità di accoglienza per minori dove ho vissuto fino ai 18 anni. Poi è iniziata la mia strada verso l’autonomia”.
Una strada per niente facile: “È dura inserirsi nella società senza avere una famiglia alle spalle – continua Samia. Il lavoro è un aspetto cruciale: senza, non puoi pensare ad una vita autonoma. Senza lavoro non hai dignità”. E allora Samia si rimbocca le maniche, e dopo varie esperienze lavorative trova la sua strada: diventa mediatrice culturale.

Poi arriva un’altra svolta. “Dalla comunità dove ho vissuto – ci racconta Samia – mi chiamano perché stanno avviando un nuovo progetto proprio per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani usciti da comunità: si tratta di una “gelateria sociale”. Mi propongono di entrare a far parte della squadra e io accetto: a me piace lavorare per le persone, e qui ho la possibilità di aiutare ragazzi e ragazze che hanno alle spalle una storia simile alla mia a trovare – anche loro – la propria strada verso l’autonomia imparando un mestiere. Dopo un periodo di formazione di un anno, ora so fare tutto – conclude – così posso seguire i nuovi giovani inseriti nelle varie fasi e insegnare loro come muoversi”.

Lo staff al completo

Insieme a Samia, Angelica, Arelis, Gloria e Fabio (che presso una delle comunità per minori ha svolto il Servizio Civile) servono un gelato dietro l’altro ai tanti passanti che si fermano incuriositi davanti alla piccola vetrina della nuova gelateria lungo la bellissima passeggiata Anita Garibaldi, che affaccia direttamente sul mare. Oltre a loro, altri due giovani sono impegnati nel progetto: nel complesso sono sette quindi, tre assunti a tempo indeterminato e quattro a tempo determinato.

L’affluenza del primo giorno e i commenti di chi ha assaggiato il gelato non lasciano dubbi: i nostri giovani avranno parecchio da lavorare! Perché il gelato – prodotto artigianalmente e con ingredienti selezionati da filiere agricole biologiche e progetti di agricoltura sociale – è davvero buono.

Insomma, se volete gustare un gelato davvero buono, sapete dove andare! 😉

Il Bando Occupiamoci!

La gelateria “È Buono” di Genova è uno dei 7 progetti vincitori del Bando “Occupiamoci!” edizione 2015, promosso da Mission Bambini insieme a Fondazione Canali Onlus, Fondazione San Zeno, UniCredit Foundation e Manageritalia Milano – Gruppo Volontariato Professionale. L’obiettivo del Bando, che ha avuto uno stanziamento complessivo di oltre 500.000 euro, è di favorire l’inserimento lavorativo di giovani tra i 16 e i 29 anni attraverso il sostegno a nuove imprese sociali attive in settori strategici per il nostro Paese, come enogastronomia e turismo. Il progetto di Genova – che oltre al punto vendita di Nervi ha permesso di avviare anche il laboratorio per la produzione artigianale del gelato nel quartiere San Fruttuoso – è gestito dall’Associazione Consulta Diocesana, a cui aderiscono una serie di comunità per minori del territorio genovese e che con il progetto della gelateria vuole dare opportunità di formazione e impiego ai giovani usciti dalle comunità.