Una giornata indimenticabile

9 marzo 2016 di Lucia Pizzini | tag: , , , ,

condividi »

C’era una volta a Puerto Plata, a nord della Rep. Dominicana, un centro che ogni giorno ospitava più di 100 bambini. La maggior parte di questi bambini erano profughi haitiani, che nella loro giovane vita non avevano conosciuto altro che povertà. Non avevano una casa, non avevano diritti, il paese che li aveva prima accolti non gli permetteva di essere riconosciuti. Senza l’aiuto di una donna straordinaria di nome Karen che li aveva accolti nel centro e di alcuni uomini e donne italiani, che senza nessun motivo apparente avevano deciso di aiutarli da lontano, il loro destino sarebbe stato molto incerto.

Ma quei bambini avevano un grande sogno!
A pochi chilometri dal centro e dalle baracche fatiscenti in cui vivevano, c’era un grande parco di divertimenti, chiamato Ocean World, una delle attrazioni turistiche più conosciute dell’isola, un vero e proprio paradiso per bambini! le persone venivano da ogni parte del mondo per nuotare con i delfini, vedere gli squali e gli altri animali favolosi tipici dell’isola.

I piccoli ospiti del centro ne sentivano spesso parlare, vedevano pullman scintillanti passare per le strade fangose vicine alle loro baracche, carichi di famiglie di stranieri con bambini della loro età, entusiasti di trascorrere una giornata indimenticabile all’interno di questo parco divertimenti.

Ma nonostante la loro vicinanza al parco, loro non c’erano mai stati. Il biglietto d’ingresso era proibitivo per le loro famiglie. Il parco per loro restava qualcosa di meraviglioso, ma completamente inaccessibile.

Ma un giorno qualcosa cambiò! Karen una mattina entrò nel Centro con due mamme italiane venute da lontano. Anche loro avevano dei bambini e conoscevano la meraviglia che l’incontro con gli animali e la natura sa suscitare. Conoscevano il loro grande sogno e cosa ancora più straordinaria avevano fatto tutto il possibile per realizzarlo.

Insieme a oltre 40 persone, in pochi giorni, avevano raccolto i soldi necessari per permettere a 90 di loro di vivere una giornata indimenticabile all’interno del parco e dopo una febbricitante attesa, la giornata tanto attesa finalmente era arrivata e tutti i bambini, almeno per un giorno, furono felici e contenti.

Grazie per aver reso possibile questa giornata indimenticabile!

Grazie di cuore a tutte le persone che in queste ultime due settimane ci hanno aiutato a raccogliere 1.759 euro che che hanno permesso a 90 bambini poveri di Puerto Plata di entrare nel parco di divertimenti più famoso della Rep. Dominicana e vivere una giornata indimenticabile che resterà di sicuro nei loro cuori.

Ieri lo spettacolo non sono stati i delfini, le foche, i pappagalli, gli squali… ma i bambini: i loro sorrisi, la loro gioia indescrivibile! E’ stato davvero emozionante… grazie per aver scritto insieme a noi il lieto fine a questa storia!

#azzeraladistanza

Continua a seguire il nostro viaggio sui social con #azzeraladistanza.

 

Come regalare altri giorni felici ai bambini di Puerto Plata:

Per continuare ad aiutare uno di questi bambini, puoi farlo attivando un’adozione a distanza. Alcuni bambini del centro infatti non hanno ancora un sostenitore che si prenda cura di loro e Karen, la responsabile del centro, non riesce a aiutarli da sola. Bastano 25 euro al mese, neanche il costo di un caffè al giorno per adottare a distanza un bambino!  La donazione gli permetterà di ricevere un pasto quotidiano al centro, di frequentare la scuola e di avere i materiali didattici necessari per lo studio (zaino, quaderni, biro).

Riceverai 2-3 aggiornamenti all’anno con disegni, letterine o altro materiale proveniente dai bambini insieme al rendiconto delle attività realizzate grazie al tuo contributo, oltre alle fotografie del bambino e a una scheda con i suoi sviluppi e progressi. Potrai inoltre scrivere al bambino adottato e, se lo vorrai, andare a visitare tu stesso il progetto!

Per maggiori info e per attivare un’adozione a distanza: http://bit.ly/azzera-la-distanza