Nascere con il cuore blu

23 gennaio 2015 di Lucia Pizzini | tag: , , , , ,

condividi »

Molti bambini nati cardiopatici sono affetti da Tetralogia di Fallot: una malformazione anche detta sindrome del bambino blu, perché i bimbi che ne soffrono presentano una carnagione bluastra dovuta alla scorretta ossigenazione del sangue. Le estremità del corpo, le mani, i piedi e le labbra diventano pian piano blu.

Nascere con una cardiopatia in Paesi come lo Zimbabwe, la Birmania o l’Uzbekistan può significare avere pochi giorni, settimane o mesi di vita. Nel mondo ogni anno nascono 1 milione di bambini col cuore malato: nei Paesi occidentali vengono tempestivamente operati, in quelli più poveri possono passare anni solo per avere una diagnosi corretta. E spesso purtroppo alla diagnosi non segue alcuna cura.

Una delle bambine cardiopatiche aiutate in Cambogia, a Siem Reap.

Una delle bambine cardiopatiche aiutate in Cambogia, a Siem Reap.

Dal 2005 la Fondazione Mission Bambini raccoglie fondi per salvare i bambini cardiopatici nati nei Paesi più poveri. L’obiettivo complessivo del progetto “Cuore di bimbi” per il 2015 è salvare la vita di 250 bambini, attraverso le missioni all’estero di medici italiani volontari (ad esempio in Birmania, Somalia, Uganda e Uzbekistan), oppure portando i piccoli pazienti in Italia se dove sono nati mancano non solo i medici in grado di operare ma anche strutture ospedaliere adeguate (ad esempio lo Zimbabwe).

Una terza modalità di intervento è quella di donare agli ospedali locali attrezzature e materiale medico oppure aiutare le famiglie più povere a sostenere il costo dell’operazione (Cambogia, Romania).

Per sensibilizzare le persone sul tema delle cardiopatie infantili e aiutarci a salvare altri 250 bambini, abbiamo deciso di utilizzare il cuore blu come simbolo di questa campagna insieme all’hashtag #Appiccicami: sul blog raccoglieremo i racconti a firma dei medici, dei volontari e delle persone dello staff che ogni giorno si impegnano per aiutare i bambini in tutto il mondo! Ma anche una piccola rubrica che fornirà preziosi consigli in materia di cardiopatie infantili.

Torna presto a trovarci!