Terremoto Centro Italia: guardare negli occhi chi ha perso tutto, ti fa sentire una nullità

30 agosto 2016 di Redazione | tag: , , , ,

condividi »

La Fondazione Mission Bambini ha aperto una raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia lo scorso 24 agosto.

terremoto-centroitaliaVogliamo dare il nostro contributo – ha dichiarato Goffredo Modena, Presidente di Mission Bambini – affinché i bambini e i ragazzi dei territori coinvolti possano vivere il nuovo anno scolastico che inizierà a breve nelle migliori condizioni possibili“.

La decisione della Fondazione di aprire la raccolta fondi è successiva alla visita svolta in loco da Marco Bertaggia, volontario di Mission Bambini e Coordinatore provinciale per l’area di Latina, che lo scorso 26 agosto ha partecipato attivamente ad una missione per trasportare e distribuire alla popolazione 80 quintali di generi di prima necessità presso i campi tenda di Accumoli e Scai. Ecco la sua accorata testimonianza:

Il 26 agosto insieme alla sezione Anget e Angeli della Misericordia entrambi sezioni di Cisterna di Latina, siamo partiti per le zone terremotate per portare beni di prima necessità con destinazione Amatrice. Quando arriviamo nei pressi di Amatrice (provenienti dalla Salaria) ci comunicano che una ulteriore scossa di terremoto avvenuta alle 6:30 ho reso inagibile il ponte per arrivare nei pressi di Amatrice.

distribuzione-primi-aiuti-volontariSi prosegue per Accumoli un campo allestito con poco più di 100 persone. Io sono alla mia prima esperienza e guardare negli occhi chi ha perso tutto e non mi riferisco solo alla casa… ti fa sentire una vera nullità. Vedo un bambino di 4/5 anni, mi guardo attorno per cercare di capire chi fossero i genitori, mi avvicino a lui, ma da lì a poco mi rendo conto che gestire la cosa è ben diversa da fare un commento mentre si guarda la tv.

Saluto il bambino perché è arrivato il nostro turno, scarichiamo il primo furgone e una parte del materiale che avevo nell’auto (siamo partiti con due furgoni e un’auto e a poi si è aggiunta un’ambulanza della sezione di Rieti di Angeli della Misericordia). Si riparte per Scai dove la Protezione Civile stava allestendo un altro campo, scarichiamo una parte del carico anche lì e una parte in un altro campo a pochi km da Scai.

tendopoli-accumoliUna cosa molto importante: se non sapete dove andare e se non siete autorizzati evitate di avventurarvi, perché non passate ci sono decine e decine di posti di blocco. Ringrazio gli amici di Anget, Angeli della Misericordia e tutte le persone che in questo momento di emergenza si sono attivate sperando che quando i riflettori si spegneranno non ci si dimentichi di loro.
Ringraziamo di cuore Marco Bertaggia e quanti in questi giorni si sono prodigati come lui per offrire subito un primo aiuto fondamentale nell’emergenza creata dal terremoto nel Centro Italia.

Aiutiamo i bambini e ragazzi vittime del terremoto a riprendere l’anno scolastico nelle migliori condizioni possibili, data la situazione. 

Per info & aiuti: missionbambini.org/terremoto-centro-italia