Una squadra per pulire la tua scuola

2 aprile 2015 di Alessia Gilardo | tag: , , , ,

condividi »

La scuola cade a pezzi? Si può non fare niente, lamentarsi, scrivere lettere di richiesta d’intervento alle amministrazioni locali.

Oppure ci si può rimboccare le maniche, genitori, alunni e volontari insieme, e in un fine settimana trasformare le aule fatiscenti in colorate classi in cui imparare, studiare e prepararsi al futuro.

La situazione in Italia non è rosea: più di 41mila edifici scolastici hanno bisogno di interventi di riqualificazione e messa in sicurezza.
Servono spesso interventi anche di semplice manutenzione ordinaria: tinteggiatura di aule, corridoi; sostituzione di vetri e maniglie rotte; pulizia dei cortili.

Il Progetto Ripuliamo le scuole! promosso da Mission Bambini è partito.

Gli obiettivi sono pulire le aree verdi e riqualificarle al fine di una maggiore fruizione delle stesse da parte della popolazione scolastica; riqualificare aule e corridoi per un loro utilizzo ottimale, delimitare chiaramente gli spazi laboratoriali; stimolare la partecipazione attiva dei genitori e dei volontari nelle attività di manutenzione ordinaria degli edifici.

La scuola dell’infanzia “Flauto Magico” di Bologna ci ha chiamati e i nostri volontari sono arrivati.
lavori2lavori-scuola-bolognamerenda

 

 

 

 

 

 

 

Scala, pennelli, trapano, colori: Mission Bambini è entrata a scuola “armata” di tutto il necessario.

“Sembrava di essere in quelle trasmissioni televisive americane dove arriva un squadra di esperti e ti rifanno la casa” ci ha raccontato la volontaria Grazia che ha partecipato alla giornata.

Lavoro sì, ma anche occasione di “fare squadra” tra insegnanti, genitori e i volontari di Mission Bambini: le grandi fatiche si sono concluse con una merenda offerta della scuola che ha ringraziato tutti gli “apprendisti operai” che si sono impegnati nel risistemare gli ambienti della scuola.

Quale sarà la prossima scuola? Vi piacerebbe realizzare questa iniziativa in quella di vostro figlio?