5 consigli per proteggere i bambini dal caldo

6 Agosto 2019 di Arianna Nobili | tag:

condividi »

Che scegliate il mare, la montagna, il relax della campagna o decidiate di restare in città, è importantissimo proteggere i vostri bambini dal sole e dal caldo estivo.

Abbiamo stilato una lista di consigli utili per trascorre l’estate in sicurezza evitando scottature e colpi di calore:

1) L’idratazione prima di tutto!

È importantissimo far bere molto i vostri bambini per evitare il rischio di disidratazione. Quando fate una gita o decidete di passare il pomeriggio in spiaggia portate sempre con voi una bottiglietta d’acqua e per merenda scegliete frutta fresca e succhi evitando merendine e snack confezionati.

2) No alle ore più calde

Iniziate l’esposizione gradualmente ed evitate le ore più calde (11-17), prediligendo piuttosto il mattino presto e il tardo pomeriggio in cui il sole è meno forte e l’aria più fresca.

3) Si a vestiti in tessuti naturali

Scegliete vestitini leggeri e possibilmente di cotone o lino che facilitino la traspirazione, dalle tinte chiare per non attirare i raggi del sole.

4) Crema non ti temo

Spesso mettere la crema ai più piccoli diventa un compito davvero arduo perché capita che facciano i capricci, ma sappiamo benissimo che la pelle dei bambini è molto delicata e il rischio di scottature è dietro l’angolo, occorre quindi proteggere la loro pelle con una protezione molto alta contro i raggi UV e resistente all’acqua, ricordandosi di applicarla ogni due ore circa. La crema solare è importantissima anche se il vostro bambino resta sotto all’ombrellone perché il  tessuto dell’ombrellone non garantisce la protezione dai raggi del sole.

L’idea in più: Se il vostro bambino fatica a sopportare le creme è possibile rendere il momento dell’applicazione divertente. Infatti la maggior parte dei bambini è incuriosito dalle consistenze cremose: tenendolo sotto controllo lasciatelo giocare con qualche tubetto, in modo tale che la crema venga associata a un momento ludico.
Man mano che cresce incoraggiatelo a spremere e spalmarsi la crema da solo, e a spalmarla anche a voi! In questo modo avrete qualche pasticcio da sistemare ogni tanto, ma eviterete tanti capricci e soprattutto dei fastidiosi eritemi.

5) Anche l’occhio vuole la sua parte

Occorre proteggere anche gli occhi, che sono molto sensibili ai raggi del sole, utilizzando occhiali per bambini, leggeri ma robusti e certificati CE (che rispondano alle normative dell’Unione Europea). Da ultimo, per evitare colpi di calore, è importante proteggere la testa dei più piccoli utilizzando un cappellino con visiera, soprattutto nelle ore più calde.