Borse Rosa: Suchitra, una futura psicologa

7 Marzo 2019 di Arianna Nobili | tag: ,

condividi »

Il Bangladesh, l’ottavo paese più popoloso al mondo con 161 milioni di abitanti, a discapito della crescita economica costante, rimane un paese povero, dove il 31,51% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. Le comunità fuori casta sono i gruppi più emarginati dal punto di vista sociale,economico e politico,e vivono in condizioni di povertà o di povertà estrema. Molti fuori casta, infatti, pur abitando in villaggi rurali, non possiedono terreni  e molto spesso svolgono impieghi giornalieri saltuari, come lucidatori di scarpe, pescatori, artigiani, conciatori di pelli. Alcuni migrano per cercare condizioni migliori di lavoro.

I villaggi in cui vivono sono poveri con pochi servizi scolastici e molti bambini, a causa delle difficoltà economiche della famiglia, sono spinti dai genitori a cominciare a lavorare in giovanissima età. Le più penalizzate  sono le ragazze, spesso costrette a sposarsi giovanissime con matrimoni combinati per non pesare sull’economia familiare. Il sub-distretto di Tala sotto il distretto di Satkhira, situato nella parte sud ovest del paese non lontano dal confine con l’India e abitato prevalentemente da comunità fuori casta, ha un tasso di alfabetizzazione della popolazione over 15 pari a 56,8%.  La maggior parte dei bambini fuori casta non va a scuola o l’abbandona a causa della discriminazione da parte degli insegnanti delle scuole governative e dei bambini e genitori delle caste più alte, che li scoraggia a frequentare. La collaborazione di Mission Bambini con l’associazione DALIT ha lo scopo di migliorare l’istruzione per i bambini fuori casta del sub-distretto di Tala. Grazie al contributo del programma Borse Rosa, vengono sostenute 177 ragazze nella fase finale del loro percorso scolastico: si tratta di ragazze iscritte agli ultimi anni della scuola secondaria e, in alcuni casi, alla scuola terziaria. Sostenere l’istruzione delle ragazze in questa fase finale è particolarmente importante perché consente loro di concludere in modo positivo un percorso, spesso faticoso, raggiungendo il traguardo del diploma o della laurea.

Suchitra

Suchitra è una di queste ragazze che, rimasta orfana di padre venuto a mancare in seguito ad una grave malattia la scorsa estate, può continuare i suoi studi in psicologia grazie al programma Borse Rosa.

Suchitra appartiene ad una famiglia povera, ha una sorella più grande, già sposata, un’altra sorella e un fratello. Il mantenimento della famiglia è ora nelle mani della mamma che lavora come bracciante agricola e non è quindi in grado di sostenere le spese per gli studi universitari di Suchitra.

Nonostante il periodo difficile a causa dei problemi famigliari, Suchitra sta ora continuando con successo il suo percorso di studi in psicologia, presso il liceo femminile di Kumira sotto l’universita’ nazionale.  Il percorso di studi che ha scelto, psicologia, le è stato molto utile per superare le difficoltà affrontate nell’ultimo anno e poter stare vicina e dare un supporto anche a sua mamma, che si è ritrovata all’improvviso da sola a mandare avanti la famiglia. Sta rivalutando anche il suo futuro lavorativo, non le dispiacerebbe poter esercitare come psicologa, a servizio della sua comunità e delle famiglie.

Sostieni anche tu una ragazza con una Borsa Rosa »

Donale una scelta!