Post taggati cardiopatie infantili

Philanthropy Day: la teoria del cambiamento

25 ottobre 2018 di Arianna Nobili

Si è conclusa oggi la sesta edizione del Philanthropy Day, la giornata dedicata ai più innovativi strumenti per una nuova filantropia, promossa da Fondazione Lang Italia. Alla tavola rotonda eravamo presenti anche noi, vi raccontiamo di cosa si è parlato.

continua »

Un aiuto per salvare tanti piccoli cuori in Zambia

19 settembre 2018 di Arianna Nobili

Cosimo Popolizio è un tecnico addetto alla macchina cuore-polmoni, strumento indispensabile per tenere in vita i bambini durante le operazioni chirurgiche al cuore, che lavora presso l’ospedale Niguarda di Milano. Ci ha spiegato perché è importante avere una macchina adeguata anche all'ospedale di Lusaka, in Zambia. Leggi il suo racconto!

continua »

Laura, un’infermiera in missione!

31 luglio 2018 di Arianna Nobili

Laura Ronchi è un' infermiera che lavora in terapia intensiva cardiotoracovascolare presso l'ospedale Niguarda di Milano, è partita per la sua prima missione in Zambia lo scorso ottobre e adesso si trova in missione Uganda, scopri la sua storia!

continua »

La laurea solidale di Alessandra

21 giugno 2018 di Arianna Nobili

Alessandra è una giovane neo laureata che ha scelto di festeggiare questo importante traguardo raggiunto con le bomboniere solidali di Mission Bambini ed una raccolta fondi per la cura dei bambini cardiopatici che nascono nei Paesi più poveri. Scopri il suo racconto!

continua »

#GIVETHEBEAT: Giorgia, Riccardo e la maratona

7 novembre 2017 di Alex Gusella

Sono runner per passione e hanno deciso di correre insieme una nuova sfida: quella che li porterà presto a salvare la vita di un bambino malato di cuore. Questa giovane coppia di sposi ci racconta l'emozione di partecipare da protagonisti a #GIVETHEBEAT. Conosciamoli insieme.

continua »

#GIVETHEBEAT: Giulio e i segreti del suo successo

17 ottobre 2017 di Alex Gusella

È appena partita la campagna di crowdfunding #GIVETHEBEAT, che ha l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari ad operare 33 bambini cardiopatici. Abbiamo intervistato Giulio Artom, uno dei personal fundraiser che ha avuto maggior successo l’anno scorso e che sta già scaldando i motori per la nuova sfida.

continua »